L’alternanza Scuola-Lavoro è una delle più significative esperienze formative innovative introdotta dalla legge 107 del 2015 (La Buona Scuola). L’obiettivo è quello di determinare pratiche formative in grado di sviluppare processi di apprendimento attivi ed ancorati al contesto di appartenenza, cercando di superare la nota antinomia tra i saperi trasmes- si/appresi e il momento/spazio di applicazione degli stessi saperi. Il Laboratorio ERID dell’Università di Foggia ha realizzato nell’a.a. 2016/17 12 percorsi di Alternanza Scuola- Lavoro per un totale di 283 allievi. Il percorso in “Progettazione dei contenuti e-learning” ha della durata di 50 h ed è stato replicato per 12 classi di scuola superiore. Si è adottata la metodologia denominata “Learning by Design” (Kalantzis & Cope, 2004, 2005; Yelland et al., 2008). Tale pratica assegna alle agenzie formative il compito di rivedere i processi di insegnamento-apprendimento sulla base delle mutate esperienze della vita quotidiana – prima fra tutte, l’uso delle nuove tecnologie della comunicazione. Il contributo mira a il- lustrare le fasi del percorso di apprendimento mediato dalle nuove tecnologie, finalizzato all’acquisizione delle competenze necessarie all’Instructional Designer, figura emergente nel mondo del lavoro.

Alternanza Scuola-Lavoro: l’esperienza di apprendimento attraverso la progettazione di contenuti e-learning

Dipace Anna;Bellini Claudia;Perrella Sara;Limone Pierpaolo
2018

Abstract

L’alternanza Scuola-Lavoro è una delle più significative esperienze formative innovative introdotta dalla legge 107 del 2015 (La Buona Scuola). L’obiettivo è quello di determinare pratiche formative in grado di sviluppare processi di apprendimento attivi ed ancorati al contesto di appartenenza, cercando di superare la nota antinomia tra i saperi trasmes- si/appresi e il momento/spazio di applicazione degli stessi saperi. Il Laboratorio ERID dell’Università di Foggia ha realizzato nell’a.a. 2016/17 12 percorsi di Alternanza Scuola- Lavoro per un totale di 283 allievi. Il percorso in “Progettazione dei contenuti e-learning” ha della durata di 50 h ed è stato replicato per 12 classi di scuola superiore. Si è adottata la metodologia denominata “Learning by Design” (Kalantzis & Cope, 2004, 2005; Yelland et al., 2008). Tale pratica assegna alle agenzie formative il compito di rivedere i processi di insegnamento-apprendimento sulla base delle mutate esperienze della vita quotidiana – prima fra tutte, l’uso delle nuove tecnologie della comunicazione. Il contributo mira a il- lustrare le fasi del percorso di apprendimento mediato dalle nuove tecnologie, finalizzato all’acquisizione delle competenze necessarie all’Instructional Designer, figura emergente nel mondo del lavoro.
978-88-94943-06-1
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11369/402397
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact