Il lavoro affronta i riflessi sulla politica di finanza pubblica e ma anche della transizione nei Pesi del Mediterraneo (Siria, Turchia, Algeria Marocco) da regimi autoritari a regimi democratici. Con riferimento alla Siria viene dimostrato ,attraverso l’applicazione del modello IRS (Troisi 2002), la scarsa funzionalità della spesa di sostegno pubblico al prezzo dell’olio d’ oliva, rivelatasi inidonea a stimolare la competitività ed a determinare reale aumenti di produttività: Mentre la Siria ha fatto ricorso al Sussidio Equivalente di Produzione con costi e i sprechi allocatici che hanno avuto pesanti conseguenze sul bilancio, nella Federazione Russa ed in Albania sono stati aboliti subito i sussidi ai prezzi dei beni di largo consumo e ad sostegno dei prezzi agricoli . L’impatto negativo è stato assorbito con un’accentuata politica previdenziale ed assistenziale riservata agli agricoltori e creando apposite voci negli stipendi( ,indennita caropane ,ecc.) che hanno consentito di recuperare in termini di aumento delle retribuzioni quanto tolto con l’abolizione di detta spesa..Inoltre, a differenza della Siria è stato alleggerito notevolmente il regime fiscale del reddito d’impresa agraria e con il ricorso alla discriminazione delle aliquote nell’iva e nei dazi doganali,è stato consentito alle produzioni agricole nazionali di rafforzarsi e di non soccombere rispetto ai prezzi piu competitivi dei prodotti agricoli dei paesi vicini , assicurando,nel contempo, un gettito di cassa prezioso.In altri termini un discreto successo di efficienza ed equità che non è dato riscontrare nell’esperienza siriana .

Effetti economici della spesa pubblica di sostegno ai prezzi dei prodotti agricoli nei paesi comunitari e nei paesi del bacino del Mediterraneo, con particolare riferimento alla Siria.

TROISI, ANTONIO
2008

Abstract

Il lavoro affronta i riflessi sulla politica di finanza pubblica e ma anche della transizione nei Pesi del Mediterraneo (Siria, Turchia, Algeria Marocco) da regimi autoritari a regimi democratici. Con riferimento alla Siria viene dimostrato ,attraverso l’applicazione del modello IRS (Troisi 2002), la scarsa funzionalità della spesa di sostegno pubblico al prezzo dell’olio d’ oliva, rivelatasi inidonea a stimolare la competitività ed a determinare reale aumenti di produttività: Mentre la Siria ha fatto ricorso al Sussidio Equivalente di Produzione con costi e i sprechi allocatici che hanno avuto pesanti conseguenze sul bilancio, nella Federazione Russa ed in Albania sono stati aboliti subito i sussidi ai prezzi dei beni di largo consumo e ad sostegno dei prezzi agricoli . L’impatto negativo è stato assorbito con un’accentuata politica previdenziale ed assistenziale riservata agli agricoltori e creando apposite voci negli stipendi( ,indennita caropane ,ecc.) che hanno consentito di recuperare in termini di aumento delle retribuzioni quanto tolto con l’abolizione di detta spesa..Inoltre, a differenza della Siria è stato alleggerito notevolmente il regime fiscale del reddito d’impresa agraria e con il ricorso alla discriminazione delle aliquote nell’iva e nei dazi doganali,è stato consentito alle produzioni agricole nazionali di rafforzarsi e di non soccombere rispetto ai prezzi piu competitivi dei prodotti agricoli dei paesi vicini , assicurando,nel contempo, un gettito di cassa prezioso.In altri termini un discreto successo di efficienza ed equità che non è dato riscontrare nell’esperienza siriana .
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11369/94072
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact