L’impairment test dell’avviamento nella prospettiva del “full goodwill method”