Il filosofo francese novecentesco Michel Villey, ben noto per il suo recupero giusnaturalista in un secolo dominato dall’analisi linguistica e dal neopositivismo logico, consegna a dei postumi Carnets una profonda meditazione di taglio mistico sul diritto nel suo rapporto col mistero della vita, vita cui si partecipa anche attraverso l’esperienza giuridica. Spinoza e Lévy-Bruhl sono i due maggiori filosofi attraverso i quali viene ricostruito il percorso filosofico villeyano.

Spinoza con Villey. Il diritto sub specie aeterni

NISIO, FRANCESCO SAVERIO
2008

Abstract

Il filosofo francese novecentesco Michel Villey, ben noto per il suo recupero giusnaturalista in un secolo dominato dall’analisi linguistica e dal neopositivismo logico, consegna a dei postumi Carnets una profonda meditazione di taglio mistico sul diritto nel suo rapporto col mistero della vita, vita cui si partecipa anche attraverso l’esperienza giuridica. Spinoza e Lévy-Bruhl sono i due maggiori filosofi attraverso i quali viene ricostruito il percorso filosofico villeyano.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11369/7926
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact