The family firm management literature underrates corporate govern- ance issues both because in family firms the entrepreneur/owner tends to concentrate in his hands almost all the decision power and because the concept of family business is associated with that of small business. On the other hand, the ‘family’ character over firm governance has been traditionally analyzed in terms of institutional overlap (family versus business) that causes processes of instability, conflicts, divisions and crisis, both inside the family and between owners and managers. Our paper, after a summary of the literature, aims at proposing a different point of view on the corporate governance dynamics in family business and a different path to understand the change processes into these organizations, adopting a Situationist View of the Organizations (SVO) that is focused on the continuous work of two pro- cesses: action and institutionalization, that build, break and rebuild social reality. Under this point of view some topics – institutional processes, coalitional games and power dynamics – suggest different considerations about the processes of governance and power. The concept of actor (or strategic actor) is of particular relevance. It refers to an individual (human actor) or, more often, a coalition of in- dividuals able to act strategically for the protection of their specific interests. The concept of strategic actor goes far beyond the organizational boundaries, as often a coalition is composed by both internal and external members.

Corporate governance nelle imprese familiari: verso un modello basa- to su Grado di Istituzionalizzazione (DI), Cambiamento Strutturante (SC) e Cambia- mento Destrutturante (RC). La letteratura prevalente sui temi della corporate gover- nance tende a sottovalutare le problematiche specifiche del family business sia perché, nelle imprese familiari, l’imprenditore/proprietario tende a concentrare su di sé il potere decisionale sia perché il concetto di impresa familiare è spesso associato a quello di piccola impresa. D’altra parte, il carattere “family”, rispetto ai temi tipici della gover- nance, è quasi del tutto assorbito dalla vexata quaestio della sovrapposizione istituzio- nale (famiglia vs impresa),addotta a causa di instabilità, conflitti, divisioni e crisi, sia all’interno della famiglia che nei rapporti tra proprietà e management. Questo lavoro, dopo una sintesi della letteratura prevalente, propone una diver- sa chiave di lettura delle dinamiche di corporate governance nell'impresa familiare e un differente percorso di comprensione dei processi di cambiamento in queste organizzazioni. Si adotta una visione situazionista delle organizzazioni (SVO) fo- calizzata sul continuo incedere di due processi: azione e istituzionalizzazione, che costruiscono, rompono e ricostruiscono la realtà sociale. Attraverso questa diversa lente, alcuni argomenti ‒ processi istituzionali, giochi coalizionali e dinamiche di potere ‒ suggeriscono diverse considerazioni sui pro- cessi di governo. Il concetto di attore strategico è di particolare rilevanza. Esso si riferisce a un individuo (attore umano) o, più spesso, a una coalizione di individui in grado di agire strategicamente per la protezione dei loro interessi. È un concetto che attraversa i confini organizzativi in quanto, assai spesso, una coalizione è com- posta sia da attori interni che esterni.

Corporate Governance in Family Firms: towards a model based on Degree of Institutionalization (DI), Structuring Change (SC) and Destructuring Change (RC)

calabrese G.
;
mastroberardino p.
2019

Abstract

Corporate governance nelle imprese familiari: verso un modello basa- to su Grado di Istituzionalizzazione (DI), Cambiamento Strutturante (SC) e Cambia- mento Destrutturante (RC). La letteratura prevalente sui temi della corporate gover- nance tende a sottovalutare le problematiche specifiche del family business sia perché, nelle imprese familiari, l’imprenditore/proprietario tende a concentrare su di sé il potere decisionale sia perché il concetto di impresa familiare è spesso associato a quello di piccola impresa. D’altra parte, il carattere “family”, rispetto ai temi tipici della gover- nance, è quasi del tutto assorbito dalla vexata quaestio della sovrapposizione istituzio- nale (famiglia vs impresa),addotta a causa di instabilità, conflitti, divisioni e crisi, sia all’interno della famiglia che nei rapporti tra proprietà e management. Questo lavoro, dopo una sintesi della letteratura prevalente, propone una diver- sa chiave di lettura delle dinamiche di corporate governance nell'impresa familiare e un differente percorso di comprensione dei processi di cambiamento in queste organizzazioni. Si adotta una visione situazionista delle organizzazioni (SVO) fo- calizzata sul continuo incedere di due processi: azione e istituzionalizzazione, che costruiscono, rompono e ricostruiscono la realtà sociale. Attraverso questa diversa lente, alcuni argomenti ‒ processi istituzionali, giochi coalizionali e dinamiche di potere ‒ suggeriscono diverse considerazioni sui pro- cessi di governo. Il concetto di attore strategico è di particolare rilevanza. Esso si riferisce a un individuo (attore umano) o, più spesso, a una coalizione di individui in grado di agire strategicamente per la protezione dei loro interessi. È un concetto che attraversa i confini organizzativi in quanto, assai spesso, una coalizione è com- posta sia da attori interni che esterni.
The family firm management literature underrates corporate govern- ance issues both because in family firms the entrepreneur/owner tends to concentrate in his hands almost all the decision power and because the concept of family business is associated with that of small business. On the other hand, the ‘family’ character over firm governance has been traditionally analyzed in terms of institutional overlap (family versus business) that causes processes of instability, conflicts, divisions and crisis, both inside the family and between owners and managers. Our paper, after a summary of the literature, aims at proposing a different point of view on the corporate governance dynamics in family business and a different path to understand the change processes into these organizations, adopting a Situationist View of the Organizations (SVO) that is focused on the continuous work of two pro- cesses: action and institutionalization, that build, break and rebuild social reality. Under this point of view some topics – institutional processes, coalitional games and power dynamics – suggest different considerations about the processes of governance and power. The concept of actor (or strategic actor) is of particular relevance. It refers to an individual (human actor) or, more often, a coalition of in- dividuals able to act strategically for the protection of their specific interests. The concept of strategic actor goes far beyond the organizational boundaries, as often a coalition is composed by both internal and external members.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11369/383869
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact