I sensori al silicio di tipo pixel monolitici attivi (MAPS) sono sempre piu’ impiegati come rivelatori di particelle cariche per via del loro ridotto spessore, la bassa tensione di svuotamento necessaria e la possibilita' di realizzarli con processi CMOS commerciali. Sono in corso degli studi di fattibilita’ per tracciatori spaziali basati sul sensore ALPIDE, sviluppato al CERN per il progetto Alice ITS Upgrade.

Un tracciatore per particelle cariche nello spazio basato sul sensore ALPIDE

Di Ruzza B
2018-01-01

Abstract

I sensori al silicio di tipo pixel monolitici attivi (MAPS) sono sempre piu’ impiegati come rivelatori di particelle cariche per via del loro ridotto spessore, la bassa tensione di svuotamento necessaria e la possibilita' di realizzarli con processi CMOS commerciali. Sono in corso degli studi di fattibilita’ per tracciatori spaziali basati sul sensore ALPIDE, sviluppato al CERN per il progetto Alice ITS Upgrade.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11369/426903
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact