nel saggio si analizza la convergenza di intenti filosofici tra la tragedia 'politica' di Saverio Pansuti "Sejano" del 1729 e le opere degli intellettuali meridionali Paolo Mattia Doria (Vita civile 1709 e Il capitano filosofo 1739) sotto l'egida della filosofia di Giambattista Vico e di Gregorio Caloprese.

Figure tragiche e modelli civili fra teatro e trattatistica a Napoli nel primo Settecento. Il "Sejano" di Saverio Pansuti e l’institutio civile di Paolo Mattia Doria

Francesco S. Minervini
2011

Abstract

nel saggio si analizza la convergenza di intenti filosofici tra la tragedia 'politica' di Saverio Pansuti "Sejano" del 1729 e le opere degli intellettuali meridionali Paolo Mattia Doria (Vita civile 1709 e Il capitano filosofo 1739) sotto l'egida della filosofia di Giambattista Vico e di Gregorio Caloprese.
978-88-97220-17-6
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11369/417188
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact