Sotto il segno della Croce e dell’Islam. Serricchio e il romanzo storico