"Il significato terapeutico dell'antitrombina III nel paziente gravemente ustionato"