Il settore delle olive da mensa svolge, per alcuni paesi dell’area mediterranea, un importante ruolo economico, anche alla luce delle recenti tendenze verso la valorizzazione delle produzioni tipiche. La coltivazione delle olive da mensa rappresenta una valida alternativa alle altre colture talora eccedentarie, le aziende di trasformazione, poi, costituiscono uno dei settori produttivi più dinamici dell’economia locale. La produzione di olive da mensa in Italia è stata significativamente decrescente nel corso degli anni ed è concentrata prevalentemente in tre regioni: Sicilia, Puglia e Calabria, con, rispettivamente, il 32%, 28% e 21% della produzione totale. Le olive da mensa, così come altri prodotti alimentari, possono avvalersi della denominazione d’origine comunitaria, si contano, nell’Unione Europea, 17 denominazioni di origine; in Italia hanno ricevuto il riconoscimento DOP la “Nocellara del Belice”, la “Bella della Daunia” e l’ “Oliva ascolana del Piceno”. Scopo di questo lavoro è di analizzare il settore delle olive da mensa con particolare riferimento alle produzioni che hanno ottenuto la denominazione di origine.

Le denominazioni d’origine comunitaria nel settore delle olive da mensa

CAPPELLETTI, GIULIO MARIO
2007

Abstract

Il settore delle olive da mensa svolge, per alcuni paesi dell’area mediterranea, un importante ruolo economico, anche alla luce delle recenti tendenze verso la valorizzazione delle produzioni tipiche. La coltivazione delle olive da mensa rappresenta una valida alternativa alle altre colture talora eccedentarie, le aziende di trasformazione, poi, costituiscono uno dei settori produttivi più dinamici dell’economia locale. La produzione di olive da mensa in Italia è stata significativamente decrescente nel corso degli anni ed è concentrata prevalentemente in tre regioni: Sicilia, Puglia e Calabria, con, rispettivamente, il 32%, 28% e 21% della produzione totale. Le olive da mensa, così come altri prodotti alimentari, possono avvalersi della denominazione d’origine comunitaria, si contano, nell’Unione Europea, 17 denominazioni di origine; in Italia hanno ricevuto il riconoscimento DOP la “Nocellara del Belice”, la “Bella della Daunia” e l’ “Oliva ascolana del Piceno”. Scopo di questo lavoro è di analizzare il settore delle olive da mensa con particolare riferimento alle produzioni che hanno ottenuto la denominazione di origine.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11369/11800
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact