IL FANCIULLO E L'ANGELO. SULLE METAFORE DELLA REDENZIONE