Il contributo analizza i margini di applicazione dell'istituto processuale della "responsabilità per temerarietà della lite" (art. 96 c.p.c.) al processo tributario. Benchè compatibile con la struttura e la funzione di tale processo, esso tuttavia - in molte occasioni - solleva alcune questioni, connesse alla peculiarità dei moduli procedimentali attuativi del prelievo (accertamento e riscossione), nonchè in relazione al potere di autotutela dell'amministrazione finanziaria. L'analisi si scinde in due parti, la prima relativa all'applicazione dell'istituto nella fase di cognizione del processo (art. 96, 1 comma cit.), la seconda nella fase di esecuzione e cautelare (art. 96, 2 comma cit.).

La responsabilità aggravata dell'Amministrazione finanziaria per "temerarietà della lite" (art. 96 c.p.c.)

PEPE, FRANCESCO
2009

Abstract

Il contributo analizza i margini di applicazione dell'istituto processuale della "responsabilità per temerarietà della lite" (art. 96 c.p.c.) al processo tributario. Benchè compatibile con la struttura e la funzione di tale processo, esso tuttavia - in molte occasioni - solleva alcune questioni, connesse alla peculiarità dei moduli procedimentali attuativi del prelievo (accertamento e riscossione), nonchè in relazione al potere di autotutela dell'amministrazione finanziaria. L'analisi si scinde in due parti, la prima relativa all'applicazione dell'istituto nella fase di cognizione del processo (art. 96, 1 comma cit.), la seconda nella fase di esecuzione e cautelare (art. 96, 2 comma cit.).
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11369/9360
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact