La voce enciclopedica, esposti sinteticamente i tratti essenziali della forma di Stato liberal-democratica, studia le diverse forme di governo riconducibili a tale forma di Stato. Precisate le opzioni metodologiche di riferimento, la voce muove dalla distinzione fra regimi parlamentari e regimi presidenziali, che viene ritenuta caratterizzante e rispetto alla quale le altre tipologie elaborate dalla dottrina costituzionalistica italiana costituiscono delle ibridazioni di elementi tipici dell’uno o dell’altro modello. Sia per il governo parlamentare che per il governo presidenziale sono ripercorsi brevemente i tratti fondamentali dell’evoluzione storica delle principali esperienze sulla base delle quali i “tipi ideali” sono stati costruiti e si tenta di mettere in evidenza alcune tendenze recenti in ciascuno dei due modelli. Vengono quindi esposti i tratti caratterizzanti delle altre forme di governo delle liberal-democrazie: il sistema semipresidenziale, quello direttoriale, quello ad elezione diretta del Primo ministro con governo di legislatura (che costituisce, secondo l’impostazione accolta in questa voce, un modello autonomo), oltre alla composita forma di governo ibrida adottata dal 1996 nella Repubblica del Sudafrica.

Forme di Stato e di governo

OLIVETTI, MARCO
2008

Abstract

La voce enciclopedica, esposti sinteticamente i tratti essenziali della forma di Stato liberal-democratica, studia le diverse forme di governo riconducibili a tale forma di Stato. Precisate le opzioni metodologiche di riferimento, la voce muove dalla distinzione fra regimi parlamentari e regimi presidenziali, che viene ritenuta caratterizzante e rispetto alla quale le altre tipologie elaborate dalla dottrina costituzionalistica italiana costituiscono delle ibridazioni di elementi tipici dell’uno o dell’altro modello. Sia per il governo parlamentare che per il governo presidenziale sono ripercorsi brevemente i tratti fondamentali dell’evoluzione storica delle principali esperienze sulla base delle quali i “tipi ideali” sono stati costruiti e si tenta di mettere in evidenza alcune tendenze recenti in ciascuno dei due modelli. Vengono quindi esposti i tratti caratterizzanti delle altre forme di governo delle liberal-democrazie: il sistema semipresidenziale, quello direttoriale, quello ad elezione diretta del Primo ministro con governo di legislatura (che costituisce, secondo l’impostazione accolta in questa voce, un modello autonomo), oltre alla composita forma di governo ibrida adottata dal 1996 nella Repubblica del Sudafrica.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11369/9351
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact