La formazione del personale rappresenta uno dei passaggi cruciali di tutto il processo di modernizzazione dell’azienda pubblica locale. Appare opportuno, quindi, verificare se e in che modo gli enti locali utilizzino tale importante “meccanismo operativo” che attiene alla gestione del personale. L’Osservatorio-Laboratorio sulle Amministrazioni Pubbliche (OLAP) del Dipartimento di Scienze Economico-Aziendali, Merceologiche e Geografiche dell’Università di Foggia si è posto l’obiettivo di fare il punto della situazione sul delicato tema della formazione con riferimento a tutti i comuni della provincia di Foggia, includendo altresì quelli di piccole dimensioni (popolazione fino a 5.000 abitanti) che, a ben vedere, rappresentano più della metà dei municipi della provincia. I comuni coinvolti nell’indagine sono 56 (92% circa di tutti i comuni della provincia) e si ripartiscono per classe demografica (dati ISTAT 2004). La raccolta dei dati empirici è stata effettuata tramite un questionario, il quale è stato compilato nel corso di un’intervista rivolta ad alcuni interlocutori degli enti individuati. Nel paragrafo si descrivono le modalità organizzative prescelte dai Comuni indagati per la gestione delle attività formative, nonché il grado di evoluzione del piano di formazione che, com’è noto, è obbligatorio (D.Lgs. 165/2001). Dall’indagine emergono alcune carenze sotto il profilo della organizzazione e della programmazione delle attività formative. La gestione associata di tali attività può costituire una valida soluzione che consente di superare, almeno in parte, le criticità riscontrate.

L'organizzazione delle attività formative e il piano di formazione

BIANCHI, PIERVITO
2009

Abstract

La formazione del personale rappresenta uno dei passaggi cruciali di tutto il processo di modernizzazione dell’azienda pubblica locale. Appare opportuno, quindi, verificare se e in che modo gli enti locali utilizzino tale importante “meccanismo operativo” che attiene alla gestione del personale. L’Osservatorio-Laboratorio sulle Amministrazioni Pubbliche (OLAP) del Dipartimento di Scienze Economico-Aziendali, Merceologiche e Geografiche dell’Università di Foggia si è posto l’obiettivo di fare il punto della situazione sul delicato tema della formazione con riferimento a tutti i comuni della provincia di Foggia, includendo altresì quelli di piccole dimensioni (popolazione fino a 5.000 abitanti) che, a ben vedere, rappresentano più della metà dei municipi della provincia. I comuni coinvolti nell’indagine sono 56 (92% circa di tutti i comuni della provincia) e si ripartiscono per classe demografica (dati ISTAT 2004). La raccolta dei dati empirici è stata effettuata tramite un questionario, il quale è stato compilato nel corso di un’intervista rivolta ad alcuni interlocutori degli enti individuati. Nel paragrafo si descrivono le modalità organizzative prescelte dai Comuni indagati per la gestione delle attività formative, nonché il grado di evoluzione del piano di formazione che, com’è noto, è obbligatorio (D.Lgs. 165/2001). Dall’indagine emergono alcune carenze sotto il profilo della organizzazione e della programmazione delle attività formative. La gestione associata di tali attività può costituire una valida soluzione che consente di superare, almeno in parte, le criticità riscontrate.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11369/9318
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact