La rapidità dei processi in atto non consente al'uomo contemporaneo punti fermi di riferimento e si caratterizza per una diffusa insecuritas, quale conseguenza di quel processo di razionalizzazione che ha contrassegnato l'età moderna e tutte le sue espressioni. nella convulsa realtà attuale è sempre più urgente cheidersi quali siano i termini per un'azione educativa efficace, che consenta al soggetto di rimanere protagonista critico e partecipe. Il volume evidenziate le caratteristiche dell'epoca attuale, attraverso i fenomeni più significativi della complessità e colte le ricadute sulle identità individuali e sociali, attraverso gli elementi dell'espropriazione, analizza le difficoltà che le tradizionali agenzie educative hanno attualmente nell'assolvere alla loro funzione. La ricognizione di una nuova identità individuale e sociale, attraverso un percorso di ricostruzione dei contributi teorici, che ne hanno segnato la ricerca, rappresenta un passaggio necessario alla considerazione del soggetto postmoderno, nelle sue nuove caratteristiche e dimensioni. La sua realizzazione passa dalla capacità di strutturarsi in termini di autorizzazione e di responsabilizzazione, in un quadro di riferimento attento, sia al rapporto solidale con l'altro che con l'intera comunità. In questo, l'educazione, intesa come processo e non più come progetto, si trova a ripensare il suo nuovo ruolo, che ne dia il senso.

L'EDUCAZIONE NELL'ETA' POSTMODERNA. DAL PROGETTO AL PROCESSO

DE NICOLO', MARINA
2009

Abstract

La rapidità dei processi in atto non consente al'uomo contemporaneo punti fermi di riferimento e si caratterizza per una diffusa insecuritas, quale conseguenza di quel processo di razionalizzazione che ha contrassegnato l'età moderna e tutte le sue espressioni. nella convulsa realtà attuale è sempre più urgente cheidersi quali siano i termini per un'azione educativa efficace, che consenta al soggetto di rimanere protagonista critico e partecipe. Il volume evidenziate le caratteristiche dell'epoca attuale, attraverso i fenomeni più significativi della complessità e colte le ricadute sulle identità individuali e sociali, attraverso gli elementi dell'espropriazione, analizza le difficoltà che le tradizionali agenzie educative hanno attualmente nell'assolvere alla loro funzione. La ricognizione di una nuova identità individuale e sociale, attraverso un percorso di ricostruzione dei contributi teorici, che ne hanno segnato la ricerca, rappresenta un passaggio necessario alla considerazione del soggetto postmoderno, nelle sue nuove caratteristiche e dimensioni. La sua realizzazione passa dalla capacità di strutturarsi in termini di autorizzazione e di responsabilizzazione, in un quadro di riferimento attento, sia al rapporto solidale con l'altro che con l'intera comunità. In questo, l'educazione, intesa come processo e non più come progetto, si trova a ripensare il suo nuovo ruolo, che ne dia il senso.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11369/9084
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact