Codici normativi tradizionali e diritti umani, il caso albanese