Urbs Venusina nitet tantis decorata sepulchris: note su una storia di presenze e assenze