La diffusione della pandemia da Covid-19 ha innescato su scala planetaria reazioni e comportamenti di tipo radicalmente opposto. In talune situazioni leader religiosi hanno apertamente contestato gli effetti negativi del virus, o hanno invitato i fedeli a proteggersi da esso con strumenti non medici e non scientifici. Lo studio indaga l'emersione di tali casi in contesti africani e latinoamericani, per indagare l'attitudine delle personalità cristiane "negazioniste" e gli effetti della loro predicazione sulla società. Il contributo fa dunque luce su una pagina di storia del tempo presente letta nel contesto della moltiplicazione - fenomeno ormai di lungo periodo - di esperienze religiose di stampo "neocarismatico".

Covid-19 in Africa and Latin America. Certain forms of religious negationism favor the pandemic

Stefano Picciaredda
2020

Abstract

La diffusione della pandemia da Covid-19 ha innescato su scala planetaria reazioni e comportamenti di tipo radicalmente opposto. In talune situazioni leader religiosi hanno apertamente contestato gli effetti negativi del virus, o hanno invitato i fedeli a proteggersi da esso con strumenti non medici e non scientifici. Lo studio indaga l'emersione di tali casi in contesti africani e latinoamericani, per indagare l'attitudine delle personalità cristiane "negazioniste" e gli effetti della loro predicazione sulla società. Il contributo fa dunque luce su una pagina di storia del tempo presente letta nel contesto della moltiplicazione - fenomeno ormai di lungo periodo - di esperienze religiose di stampo "neocarismatico".
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11369/390780
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact