La formazione dell’insegnante in educazione fisica, oltre all’analisi degli ambiti disciplinari, richiede la conoscenza dei contenuti e delle modalità d’insegnamento delle competenze motorie. La scelta degli stili d’insegnamento è ineludibile per promuovere diverse modalità di apprendimento dell’allievo, interventi didattici personalizzati e la mediazione didattica. La scelta di uno stile d’insegnamento favorisce la connessione dei contenuti con le modalità di apprendimento dell’allievo. Obiettivo: identificare e strutturare una lista di descrittori del comportamento dell’insegnante di educazione fisica, per individuare le modalità d’interazione docente-alunni, ricostruire il profilo metodologico dell’insegnante e favorire la rielaborazione del processo didattico effettuato. Metodo: durante il Tirocinio Formativo Attivo (TFA) svolto nella scuola secondaria, è stata strutturata una lista di descrittori corrispondenti ad ogni stile d’insegnamento, con la partecipazione di docenti di educazione fisica delle scuole, studenti tirocinanti e ricercatori. Risultati: la definizione dei descrittori del comportamento dell’insegnante consente di: (a) ricostruire le modalità utilizzate per proporre i compiti motori; (b) desumere le modalità di apprendimento degli allievi prevalentemente sollecitate; (c) individuare come si realizza la mediazione didattica. La video-analisi consente di analizzare l’insegnamento per valutare le modalità d’interazione insegnante-allievi, ricostruire il processo compiuto e sviluppare la riflessione sul processo didattico svolto.

Descrizione degli stili d’insegnamento in educazione fisica. Quali rapporti con l’apprendimento motorio?

Colella Dario
Writing – Original Draft Preparation
;
Bellantonio Sergio
Methodology
;
Limone Pierpaolo
Supervision
2020

Abstract

La formazione dell’insegnante in educazione fisica, oltre all’analisi degli ambiti disciplinari, richiede la conoscenza dei contenuti e delle modalità d’insegnamento delle competenze motorie. La scelta degli stili d’insegnamento è ineludibile per promuovere diverse modalità di apprendimento dell’allievo, interventi didattici personalizzati e la mediazione didattica. La scelta di uno stile d’insegnamento favorisce la connessione dei contenuti con le modalità di apprendimento dell’allievo. Obiettivo: identificare e strutturare una lista di descrittori del comportamento dell’insegnante di educazione fisica, per individuare le modalità d’interazione docente-alunni, ricostruire il profilo metodologico dell’insegnante e favorire la rielaborazione del processo didattico effettuato. Metodo: durante il Tirocinio Formativo Attivo (TFA) svolto nella scuola secondaria, è stata strutturata una lista di descrittori corrispondenti ad ogni stile d’insegnamento, con la partecipazione di docenti di educazione fisica delle scuole, studenti tirocinanti e ricercatori. Risultati: la definizione dei descrittori del comportamento dell’insegnante consente di: (a) ricostruire le modalità utilizzate per proporre i compiti motori; (b) desumere le modalità di apprendimento degli allievi prevalentemente sollecitate; (c) individuare come si realizza la mediazione didattica. La video-analisi consente di analizzare l’insegnamento per valutare le modalità d’interazione insegnante-allievi, ricostruire il processo compiuto e sviluppare la riflessione sul processo didattico svolto.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11369/388559
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact