Partendo dall'analisi del concetto di partenariato quale peculiare modello di organizzazione dei rapporti tra i diversi soggetti della Comunità internazionale, essenzialmente basato, da un lato su una forte aspirazione alla coesione e, dall'altro, sul rispetto delle diversità tra i partner, il contributo si sofferma su come l'Unione europea oramai ricorra quasi esclusivamente a tale modello per strutturare le sue relazioni esterne e su come essa lo abbia adattato alle sue esigenze articolandolo in una pluralità di forme e rendendolo funzionale al perseguimento di una molteplicità di obiettivi.

Il concetto di partenariato e le relazioni esterne economiche dell'Unione europea

NOVI, CRISEIDE
2011

Abstract

Partendo dall'analisi del concetto di partenariato quale peculiare modello di organizzazione dei rapporti tra i diversi soggetti della Comunità internazionale, essenzialmente basato, da un lato su una forte aspirazione alla coesione e, dall'altro, sul rispetto delle diversità tra i partner, il contributo si sofferma su come l'Unione europea oramai ricorra quasi esclusivamente a tale modello per strutturare le sue relazioni esterne e su come essa lo abbia adattato alle sue esigenze articolandolo in una pluralità di forme e rendendolo funzionale al perseguimento di una molteplicità di obiettivi.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11369/25643
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact