SOMMARIO: 1. Il modello pubblicistico degli organismi camerali nell’ordinamento italiano. Cenni sull’evoluzione legislativa antecedente alla Costituzione repubblicana. – 2. Le Camere di commercio nell’ordinamento regionale italiano: a) gli statuti delle regioni ad autonomia speciale. – 3. Segue: b) L’attuazione dell’ordinamento regionale: l’art. 64 del dPR 616/1977. – 4. La legge 580/1993 sul riordinamento delle Camere di commercio: a) autonomia statutaria e funzioni delle Camere di commercio. – 5. Segue: b) il carattere rappresentativo del consiglio nel nuovo assetto degli organi camerali. – 6. Segue: c) i controlli sulle Camere di commercio. – 7. Le Camere di commercio come autonomie funzionali: la rilevanza della categoria ed il principio di sussidiarietà orizzontale nelle riforme amministrative avviate dalla legge 59/1997. – 8. Le Camere di commercio come enti locali, non territoriali, dotati di autonomia funzionale: la sentenza della Corte costituzionale n. 477/2000. – 9. Le Camere di commercio nella transizione al federalismo: il nuovo assetto delle competenze e gli enti ad autonomia funzionale nella riforma del titolo V, parte seconda, della Costituzione italiana.

Voce "Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura"

MORANA, DONATELLA
2002

Abstract

SOMMARIO: 1. Il modello pubblicistico degli organismi camerali nell’ordinamento italiano. Cenni sull’evoluzione legislativa antecedente alla Costituzione repubblicana. – 2. Le Camere di commercio nell’ordinamento regionale italiano: a) gli statuti delle regioni ad autonomia speciale. – 3. Segue: b) L’attuazione dell’ordinamento regionale: l’art. 64 del dPR 616/1977. – 4. La legge 580/1993 sul riordinamento delle Camere di commercio: a) autonomia statutaria e funzioni delle Camere di commercio. – 5. Segue: b) il carattere rappresentativo del consiglio nel nuovo assetto degli organi camerali. – 6. Segue: c) i controlli sulle Camere di commercio. – 7. Le Camere di commercio come autonomie funzionali: la rilevanza della categoria ed il principio di sussidiarietà orizzontale nelle riforme amministrative avviate dalla legge 59/1997. – 8. Le Camere di commercio come enti locali, non territoriali, dotati di autonomia funzionale: la sentenza della Corte costituzionale n. 477/2000. – 9. Le Camere di commercio nella transizione al federalismo: il nuovo assetto delle competenze e gli enti ad autonomia funzionale nella riforma del titolo V, parte seconda, della Costituzione italiana.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11369/13808
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact