Lontananza e oblio. Lo spazio e il tempo del sospetto e del tradimento in Properzio