Il saggio analizza le proposte didattiche offerte dai grammatici antichi circa l’individuazione dei tratti distintivi di un discorso o di un ‘doppio discorso’, tratti contestualizzati, in particolare, nella fase del divortium tra Enea e Didone in Verg. Aen. 4,304-396 e tra Giasone e Medea in Sen. Med. 431-563.

Pro foedifrago. Le ragioni dell’eroe fuggitivo: da Giasone a Enea

MASSELLI, GRAZIA MARIA
2006

Abstract

Il saggio analizza le proposte didattiche offerte dai grammatici antichi circa l’individuazione dei tratti distintivi di un discorso o di un ‘doppio discorso’, tratti contestualizzati, in particolare, nella fase del divortium tra Enea e Didone in Verg. Aen. 4,304-396 e tra Giasone e Medea in Sen. Med. 431-563.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11369/12546
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact