Il presente lavoro parte dalla considerazione che spesso i cristiani, di fronte alle accuse rivolte loro da avversari, pagani o eretici, si trovano a dover scegliere fra una duplice alternativa: è più conveniente per il cristiano messo sotto accusa mantenere un meditato e indulgente silenzio oppure difendersi ed entrare direttamente in polemica? In entrambi casi si corre un pericolo: tacendo, si rischia di dare credito alle accuse e di confessarsi colpevoli; parlando, si rischia di apparire maldicenti, litigiosi e polemici. Si analizzano alcune opere apologetiche e polemiche, prevalentemente della cristianità latina, in cui ricorre il tema del passaggio dal tacere al parlare, al fine di evidenziare le strategie retoriche e argomentative che gli scrittori cristiani mettono in atto per giustificare il fatto che, nonostante il dichiarato proposito iniziale di tacere e non rispondere alle accuse, alla fine essi parlano, si difendono e passano alla controffensiva.

'Si tacuero, criminosus ero; si respondero, maledicus' (Hier., adv. Rufin. III, 3). Il cristiano sotto accusa al bivio tra silenzio e parola

VERONESE, MARIA
2012

Abstract

Il presente lavoro parte dalla considerazione che spesso i cristiani, di fronte alle accuse rivolte loro da avversari, pagani o eretici, si trovano a dover scegliere fra una duplice alternativa: è più conveniente per il cristiano messo sotto accusa mantenere un meditato e indulgente silenzio oppure difendersi ed entrare direttamente in polemica? In entrambi casi si corre un pericolo: tacendo, si rischia di dare credito alle accuse e di confessarsi colpevoli; parlando, si rischia di apparire maldicenti, litigiosi e polemici. Si analizzano alcune opere apologetiche e polemiche, prevalentemente della cristianità latina, in cui ricorre il tema del passaggio dal tacere al parlare, al fine di evidenziare le strategie retoriche e argomentative che gli scrittori cristiani mettono in atto per giustificare il fatto che, nonostante il dichiarato proposito iniziale di tacere e non rispondere alle accuse, alla fine essi parlano, si difendono e passano alla controffensiva.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11369/12206
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact