Un accademico romano e la conquista di Granata