Il libro quarto delle “Confessioni”. L’amicizia e la caducità