Il fascino discreto dell'emergenza