L’articolo analizza in particolare un elemento particolarmente importante, la cenatio estiva e lo stibadium in muratura in essa presente nella fase del V secolo d.C., della villa di Faragola (Ascoli Satriano FG), uno degli esempi più significativi di residenze aristocratiche tardoantiche. Grazie all’analisi di tutti gli aspetti archeologici della cenatio e al confronto con i dati delle fonti letterarie e con altri esempi di stibadia in villae e domus tardoantiche, si ricostruiscono alcune peculiarità dei riti del convivium, sottolineando in particolare la funzione architettonica dell’acqua e del verde e il rapporto con il paesaggio circostante. In tal modo si propongono considerazioni, più in generale, su aspetti propri dell’ideologia e sui riti dell’aristocrazia tardoantica, della volontà di autorappresentazione del dominus, della vitalità dell'economia agraria dell’Apulia e dell’Italia meridionale tardoantica.

Stibadium e convivium in una villa tardoantica (Faragola - Ascoli Satriano)

VOLPE, GIULIANO
2006

Abstract

L’articolo analizza in particolare un elemento particolarmente importante, la cenatio estiva e lo stibadium in muratura in essa presente nella fase del V secolo d.C., della villa di Faragola (Ascoli Satriano FG), uno degli esempi più significativi di residenze aristocratiche tardoantiche. Grazie all’analisi di tutti gli aspetti archeologici della cenatio e al confronto con i dati delle fonti letterarie e con altri esempi di stibadia in villae e domus tardoantiche, si ricostruiscono alcune peculiarità dei riti del convivium, sottolineando in particolare la funzione architettonica dell’acqua e del verde e il rapporto con il paesaggio circostante. In tal modo si propongono considerazioni, più in generale, su aspetti propri dell’ideologia e sui riti dell’aristocrazia tardoantica, della volontà di autorappresentazione del dominus, della vitalità dell'economia agraria dell’Apulia e dell’Italia meridionale tardoantica.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11369/10419
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact