La disciplina dei collegamenti audiovisivi, modificata definitivamente dalle legge 7 gennaio 1998 n. 11, apre le porte del processo penale all'impiego degli strumenti audiovisivi per la partecipazione a distanza dell'imputato e per l'assunzione a distanza dell'esame del testimone. Il lavoro evidenzia i problemi di compatibilità della riforma con i principi fondamentali del processo.

I collegamenti audiovisivi nel processo penale

CURTOTTI, DONATELLA
2006

Abstract

La disciplina dei collegamenti audiovisivi, modificata definitivamente dalle legge 7 gennaio 1998 n. 11, apre le porte del processo penale all'impiego degli strumenti audiovisivi per la partecipazione a distanza dell'imputato e per l'assunzione a distanza dell'esame del testimone. Il lavoro evidenzia i problemi di compatibilità della riforma con i principi fondamentali del processo.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11369/10229
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact