Le spondilodisciti: nuove immagini e semeiotica tradizionale.